Massimo Pasi - Studio Dentistico

Lun.- Ven. 09.00-19.00

Via F. D’Ovidio. 1 – Milano
Metro MM2 Verde: Piola

Tel. +39 02 70633631

Chiamaci per prenotare una visita o richiedere un consulto

Scrivici una mail.
Ti rispondiamo volentieri.

Trattamenti Massoterapici

La massoterapia è una pratica manuale di medicina riabilitativa e preventiva che si esegue sui muscoli e le articolazioni del corpo attraverso il massaggio.

 

Per massaggiare si usa comunemente olio, crema, crema, talco, o prodotti  selezionati in base alle finalità  del trattamento e in relazione al tipo di cute da trattare.

La pratica del massaggio si esegue con varie manualità  e tecniche scelte dal terapista in funzione del risultato da perseguire.

Un massaggio effettuato con sfioramento, frizione e pressioni leggere si trasforma quasi sempre in uno stato di rilassamento generale e di distensione psicofisica.

Una seduta di massoterapia non è determinabile esattamente nella durata in quanto questa varia a secondo della zona da trattare, della patologia in atto, di come risponde il paziente, della sua sensibilità , della sua età  e condizione generale.

La determinazione del numero delle sedute e della durata del singolo trattamento sono sempre da programmare in base ai progressi ottenuti, anche se generalmente e per convenzione si fanno pacchetti di otto-dieci incontri invitando il paziente a finire il ciclo anche se la sintomatologia è scomparsa, al fine di garantire un buon risultato duraturo.

Se il paziente necessita di più di dieci sedute si interromperà  il ciclo per una decina di giorni prima di iniziare il successivo.

Il primo trattamento non sarà  di lunga durata e neanche di grande intensità .

La massoterapia, oltre ad essere applicata nelle cure dei traumi e delle malattie, trova valido riscontro anche nella eliminazione della fatica, nell’aumentare le capacità  di recupero e di lavoro di chi pratica attività fisica e sportiva e per indurre rilassamento nelle persone tese e stressate.

Il massaggio migliora lo stato della cute riducendo dello strato corneo, migliorando la vascolarizzazione ed il tono, migliora l’elasticità , aumenta le funzioni specifiche (secrezione sebacea), facilita la penetrazione di sostanze, attiva una vasodilatazione con conseguente arrossamento, migliora la sensibilità  propriocettiva e calorica, abbassa il livello di dolore.

Sulla circolazione il massaggio ha un effetto benefico sul circolo venoso e sui vasi linfatici. Il cuore, così lavora meglio: aumenta la sua gittata per aumento del circolo venoso, diminuisce la sua frequenza e diminuiscono le resistenze sia dei grossi vasi che dei capillari.

Il massaggio aumenta il trofismo e la capacità  di recupero del tessuto muscolare in quanto il muscolo, essendo riccamente vascolarizzato ed innervato, trae beneficio dalle stimolazioni meccaniche che ne migliorano il tono.

Il massaggio, con lo scorrere delle manovre in modo calmo e continuo, provoca sul sistema nervoso un effetto rilassante per azione diretta sui muscoli mentre agisce sul dolore con effetto sedativo.

Tutto questo e l’importanza del rapporto col terapista, coinvolge positivamente anche l’aspetto psichico di chi riceve il massaggio.